Costa Rica: pura vida!

Il mio racconto di un viaggio “pura vida” in Costa Rica

Sono seduta sul sedile 42A del volo Iberia in rotta da San Jose a Madrid. Fuori è notte e hanno appena servito la cena, c’è qualche turbolenza normale sopra l’Oceano Atlantico e decido quindi di guardare un bel film mentre mi lascio coccolare dalle nuvole. In queste ore di volo, ben 11, sta giungendo al termine il mio viaggio incredibilmente affascinante in Costa Rica.

La Costa Rica, o il Costa Rica, non è un paese molto conosciuto, o meglio, non lo è ancora molto per il mercato del turismo italiano. In molti vi chiederete come mai la mia scelta sia ricaduta proprio su questo stato centroamericano. La risposta è semplice: perché sei anni fa, una mia carissima amica si è trasferita con tutta la sua famiglia per lavoro proprio in questo Paese. Silvia, la conoscete già perché vi ho raccontato la sua bellissima storia in questo articolo.

In questa foto sono proprio a casa sua.

Quindi quale pretesto migliore per andare a trovarla e al contempo scoprire un nuovo angolo di mondo? Ho organizzato il viaggio assieme ad una mia amica e collega Elisa, passo per passo, tappa per tappa senza lasciare nulla al caso. Con cartine alla mano, appunti e informazioni estrapolate da vari blog di viaggi, abbiamo pianificato il nostro viaggio in Costa Rica. Come già detto questo Paese non è un paese molto conosciuto dal turismo di massa, sono ancora pochi i tour organizzati dedicati a questa meta centro americana. Vi posso però confermare che si prospetta come uno dei paese del centro america che più si sta aprendo verso il turismo e diventerà presto una delle destinazioni più richieste.

Se dovessi descrive il Costa Rica con poche parole, direi che è un viaggio perfetto per chi ama la natura, i panorami, gli animali, i vulcani e i colori.

Cosa vedere in Costa Rica

Nei dieci giorni itineranti in Costa Rica, io ed Elisa abbiamo vissuto tantissime belle esperienze. Cominciando dal sud dove abbiamo visitato il parco di Manuel Antonio. Un Parco naturale che è un insieme di natura rigogliosa con tantissimi insetti ed animali. Noi abbiamo visto  serpenti, ragni, tucani, pipistrelli, rane, iguane e gli immancabili e stupendi bradipi.

In questa tappa del nostro viaggio in Costa Rica ho fatto per la prima volta il bagno nell’Oceano Pacifico.

Il nostro viaggio continua cambiamo  completamente scenario e, grazie al nostro comodo mezzo di trasporto, lo shuttle, raggiungiamo la zona dei Vulcani e delle cascate. La più famosa che vi consiglio di vedere è la cascata La Fortuna, un salto altissimo, un tuffo davvero affascinante. Si raggiunge scendendo a piedi tantissimi scalini, in uno paesaggio contornato da bellissimi fiori.

Quando siamo arrivate al Vulcano Arenal, un dei vulcani attivi del Costa Rica, il cielo, che fino a questo momento era coperto da nuvole, si è mostrato in tutta la sua bellezza facendoci ammirare un panorama vulcanico coronato da un cielo azzurro. Credetemi era la prima volta che vedevo un vulcano: è qualcosa di incredibile, imponente, enorme ed emozionante.

Andres, la nostra guida locale, ci ha accompagnato in un’escursione privata bellissima. Abbiamo potuto camminare sulle pendici del vulcano Arenal e conoscerlo a fondo in tutto il suo splendore.

Altra tappa del nostro viaggio in Costa Rica è la zona di Monteverde perché vogliamo esplorare la famosa foresta nebulare. Questa è una zona prevalentemente montuosa, infatti le temperature sono nettamente più basse rispetto alla costa, complice anche la presenza di un forte vento. Abbiamo trascorso una giornata di pura adrenalina. Io vi consiglio di esplorare la foresta nebulare attraverso un percorso fatto da ponti sospesi e zipline lunghissime ( sono i cavi di acciaio sospesi sulla foresta nebulare) alla scoperta di fauna e flora locali.

Anche l’hotel che abbiamo scelto in questa zona, Hotel El Viandante:  interamente in legno, richiama lo stile dei nostri chalet di montagna. Questo è un altro punto speciale di questa vacanza, perché l’hotel è di proprietà del nostro ormai amico Renzo, conosciuto su internet così per caso, ed è stato lui ad aiutarci a programmare la nostra vacanza in Costa Rica dandoci ottimi consigli. Un italiano che con l’amore della sua vita ha costruito la sua vita dall’altra parte del mondo.

Per concludere poi in bellezza e relax questa vacanza, gli ultimi giorni li abbiamo passati dalla mia amica Silvia, tra chiacchiere, risate, qualche tuffo nella sua bellissima piscina e una passeggiata a San Jose, la capitale della Costa Rica, che mi è piaciuta tantissimo, forse perché le mie aspettative erano molto basse!

Per scoprire questo paese basta il passaporto, un biglietto aereo e una valigia con vestiti diversi, dal costume alle magliette termiche, perchè ci sono davvero tantissimi climi! Dall’ umido dell’Oceano Pacifico, dalla pioggerellina e il fresco della foresta nebulare, al caldo secco e ventilato di San Jose e delle province vicine.

Il giorno prima della nostra partenza Silvia mi ha salutato con questa frase, che di certo non dimenticherò mai: ho scelto il Costa Rica perché volevo essere certa di svegliarmi ogni giorno con il sole! Faccio tesoro di queste preziose parole, come fossero il mantra della mia vita. Il viaggio in Costa Rica è solo uno dei molti viaggi intrapresi fino adesso, ma sicuramente si configura come uno dei più preziosi, quelli che meritano di essere fatti almeno una volta nella vita. Tutto questo mi ha lasciato molto, forse più di quello che si possa pensare: cercare di imparare a vivere come fanno loro, con la regola del pura vida, godersi la vita con un pizzico di ottimismo e fatalismo!

Elena

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *