Cuba, l’isola senza fretta

Ora vi svelo perché ho scelto di parlarvi proprio del mio viaggio a Cuba, perché 365 giorni fa come oggi, a 13 ore di volo dall’Italia e sette ore di jet leg stavo sorseggiando un Moijto a Plaza de la Catedral, con la musica di sottofondo, sole e un caldo umido pazzesco con lo spettacolo della vita Cubana davanti agli occhi!

musica a Havana

Pronti, partenza e via, la perla dei Caraibi mi aspetta!

Per chi vuol essere coccolato un bel tour organizzato è perfetto, senza pensieri e tutto già programmato, trasferimenti, visite, escursioni. Per i pazzi come me un fly&drive vi farà vivere al massimo quest’isola con i tempi e i modi che desiderate. Se non sapete la strada o vi siete persi, nessun problema, fermatevi, accostate e fate salire un cubano sarà il vostro navigatore fino a destinazione!

Havana Cuba

Partendo dal nord, Havana capitale di Cuba, città coloniale unica al mondo in cui Vieja Habana è dichiarata partimonio dell’UNESCO con case dai colori tenui e musica a tutte le ore. Tra i posti più significativi, Plaza de la Revolucion con un memorial a Josè Marti e di fronte l’immagine più famosa del Che. In particolare di questa piazza ricordo le macchine d’epoca anni ’30 ’40 ’50  coloratissime, enormi, luccicanti e ben restaurate. Chiedete al proprietario di fare un giretto per le vie della città o almeno di fare una simpatica foto ricordo. Poco lontanto da Havana Vinales una parte non molto turistica, con paesaggi mozzafiato delle coltivazioni di tabacco dove i contadini cubani saranno orgogliosi di mostrarvi il loro lavoro.

plaza de la Revolucion

Cominciamo a scendere…Cienfuegos il porto più importante dell’isola e città con palazzi pittoreschi chiamata “la perla del sud”. Trinidad, “museo a cielo aperto”, sospesa tra montagne e costa, apre la porta al passato con resti di zuccherifici e capanne degli schiavi, una tra le più belle cartoline. Camaguey con moltissime viuzze e stradine strette, contornate da piazzette e chiese barocche, perdetevi in questa città labirinto. Ed infine Santiago de Cuba seconda città più importante del paese, ha la fama di essere la città “ribelle o della rivoluzione”, orgogliosa dei suoi rivoluzionari eroi, le splendide piazze e la musica vibrante. Lasciatevi andare anche voi in un ballo caraibico, i cubani saranno felicissimi di insegnarvi qualche passo di salsa.

Siamo arrivati quasi alla fine di quest’isola ma non alla fine del viaggio, perché manca ancora qualcosa di fondamentale per me, il mare! Dopo una settimana on the road, volo interno di 45 minuti ed eccomi a Cayo Largo, piccola isoletta vicino a Cuba.

Playa Sirenas Cayo Largo

Il mio ricordo va a Playa Sirena: palme, mare di un cristallino indescrivibile, sole, spiaggia bianchissima borotalco, musica caraibica, aragosta e cuba libre. Cosa si può chiedere di più? Nulla, questo è già il Paradiso!

Tartaruga nel mare di Cayo Largo

Un altro viaggio, un altro timbro sul passaporto, un altra unica esperienza di vita.

Questa Terra mi ha lasciato qualcosa di particolare, qualcosa di più, lo voglio descrivere riportando delle frasi che ho letto e sentito su Cuba facendole diventare mie.

“Cuba, una vecchia signora che mostra tutte le sue rughe ed è orgogliosa di questo!”

“Lei non vuole essere diversa, non vuole essere giovane, lei vuole essere VIVA!”

Si può amare o odiare, ma credetemi mai si può restarle indifferenti. Passeggiando tra le sue vie ci sono palazzi decadenti, rumore, traffico, confusione ma solo chi sa vedere oltre vedrà musica, colori, sorrisi, perché le persone fanno la differenza. Cuba è la patria del non vietato, ma limitato, è la patria della salsa, dei sigari e del rum, delle code interminabili nei negozi per prendere un biglietto dell’autobus, cambiare i soldi e mangiare. E’ un paese di contraddizioni ma ora pronta o costretta al cambiamento.

Questa è  il mio viaggio a Cuba, vivendola impari ad avere pazienza, perché lei è l’isola senza fretta.

“A cuba no se camina …. Se baila!”

Elena

faro havana

elena bodeguita del medioLa Bodeguita del Medio

tramonto a cayo largo

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. Mariarosa ha detto:

    Complimenti Elena, come al solito riesci a coinvolgere con i tuoi meravigliosi viaggi!!!! Meraviglie della natura!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *