Arriva il Natale e qui in Friuli Venezia Giulia i paesi si riempiono di luci e addobbi, fa freddo e quando siamo fortunati nevica!
Oggi vi porto a passeggio tra i prespi più particolari e unici che ho visto nelle mie zone. Sono solo alcuni, ne esistono tantissimi, quasi uno per ogni borgo ma tutti unici e ricchi di tradizione.
Sin da bambina, con la mia famiglia, c’era l’abitudine nel periodo natalizio di fare il “giro dei presepi”.
Questo ricordo è uno dei periodi dell’anno che amavo di più, sia per l’atmosfera che si respirava ma anche per le lunghe vacanze a casa da scuola :)
Grandi, piccoli, colorati e viventi, adoravo guardare ogni loro minimo dettaglio. Vi confido che i presepi meccanici erano i miei preferiti, mi fermavo ad osservarli per ore.
Ho sistemato un po’ di foto e di ricordi quindi ho stilato una mia personale classifica dei prespi più belli. Vi porto virtualmente con me ad ammirare questi capolavori che si trovano a pochi chilometri da casa mia e che rimangono esposti fino al 6 gennaio.

Pofabbro (Pn)

Presepe Poffabro

“Presepio tra i presepi”. Poffabbro è uno dei borghi più belli d’Italia e nel periodo invernale diventa un borgo incantato. La natività è ricreata da numerosi presepi che abbelliscono finestre e cortili del paese. La sera i presepi si illuminano regalando uno scenario da favola.

Brazzacco (Ud)
presepe di Brazzacco
In uno scenario mozzafiato 120 comparse con 300 costumi diversi danno vita al presepe vivente tra i più magici della zona. Bravissimi figuranti animano la notte della vigilia di Natale. Credetemi lo spettatore si sente protagonista della scena!
Lago di Cornino (Ud)
Presepe lago di cornino
Il Presepe Subaqueo più particolare e forse il più anziano del Friuli, ben 41 anni di tradizione! Dal 1973 i sommozzatori regalano a tutti gli spettatori una vigilia di Natale davvero speciale! Due anni fa è stato aggiunto sott’acqua anche l’albero di Natale.
Sutrio (Ud)
Presepi di Sutrio
Rassegna che ospita circa 70 presepi tutti diversi tra loro. Si possono ammirare tra cortili e loggiati  del paese carnico, i più caratteristici sono esposti nelle cantine delle case. Vengono costruiti con tantissimi materiali diversi come legno, ceramica e pietra.
Ara di Tricesimo (Ud)
presepe di Ara di Tricesimo
Il presepe all’aperto più grande del trivento! Qui ad Ara si passeggia “dentro” il presepe, si diventa attori. Il primo presepe nasce nel 1976 l’anno del terremoto, proprio in una tenda che ospitava i terremotati. Da allora l’ambientazione cambia ogni anno. La tradizione vuole che la sera del 24 dicembre durante la Santa Messa di Natale sia impartito il battesimo all’ultimo nato del Paese, questo rende il tutto ancora più suggestivo.
Dopo tutte questo opere d’arte vi svelo un piccolo segreto…vi faccio vedere il presepe a cui tengo maggiormente, il più “vicino” a me, quello costruito dal mio artista preferito, mio papà.
presepe papà
 Il nostro viaggio tra i presepi non finisce qui, presto, nel prossimo articolo: A passeggio tra i presepi d’Italia
Elena

Leave a comment

apasseggiodentroilmondo.it © 2020. All Rights Reserved.