bici&monti

Alcuni amici mi hanno chiesto dove poter trascorrere un week end “alternativo”, per sfuggire dal caldo estivo, divertirsi, far divertire i bambini e mangiare bene. Gli ho proposto di prendere le bici, andare in Val Pusteria e fare la ciclabile da San Candido a Lienz: aria pura e fresca, paesaggi mozzafiato, canederli, speck o, in alternativa, winer schnitzel e brezel!

Io e mio marito siamo stati da quelle parti ormai qualche anno fa in occasione di un bel giro in moto tra le Dolomiti e il ghiacciaio del Grossglockner. Come base avevamo scelto una classica ma eccentrica pensione in centro a Lienz che vi consiglio: Gasthof Neuwirt, economica, pulita, “strana” e si mangia molto bene. Lienz è una bella cittadina austriaca, con un vivace centro storico ricco di bar e negozi. Lo definirei un salotto alpino dove, dicono, il sole splende più che altrove.

lienz

lienz centro

La famosa ciclabile della Pusteria da San Canido a Lienz è un percorso  di circa 42 km prevalentemente in discesa, con un dislivello di 500 metri. E’ un itinerario immerso nella natura: montagne, boschi, torrenti e prati, adatto veramente a tutti, bambini compresi, anche per questo motivo è la ciclabile più frequentata d’Europa. Il ritorno è ancora più facile, si prende il treno con l’apposito vagone per le biciclette: perfetta organizzazione del sud-Tirol! Se siete dei veri ciclisti questo itinerario non fa per voi. L’unico consiglio che posso darvi è di prenderla in direzione Italia anziché Austria, oppure rilassatevi e per un giorno fate i cicloturisti come noi.

treno bici

io

Nel piccolo bagaglio che mi era permesso durante i nostri giri in moto sono riuscita a infilarci i pantaloni imbottiti per la bicicletta…orribili ma indispensabili per evitare il “mal di sella”! Noi, dormendo a Lienz, abbiamo preso il treno in direzione San Candido (qui potete trovare orari e prezzi) e noleggiato le bici in stazione a San Candido da Papin per poi restituirle a Lienz.

Dopo aver svaligiato una panetteria in centro a San Candido e riempito il cestino della bici con brezel, pane integrale con semini vari e speck, abbiamo iniziato a seguire le indicazioni, per la pista ciclabile. Era lunedì e la pista non era troppo affolata, il sole splendeva alto tra le dolomiti e si respirava aria pura, mancavano solo loro, gli gnomi che impacchettano biscotti. E invece no, c’erano! Lungo il percorso, infatti, ci si imbatte nella fabbrica della Loacker con annesso spaccio: fermata d’obbligo, una genuina carica per affrontare il viaggio!Per arrivare a Lienz ci abbiamo messo circa tre ore, ma se il tempo ve lo permette potete prenderla con ancora più calma e fermarvi nei diversi punti di ristoro, al Wichtelpark di Sillan oppure sdraiarvi nell’erba ad ascoltare il gorgoglio dei ruscelli, il canto degli uccelli e a riempirvi gli occhi di natura!

xoxo Erica

dolomiti

casa

SAM_1425

paesaggio

wiener schnitzel

loackerlienz 2

 

Leave a comment

apasseggiodentroilmondo.it © 2020. All Rights Reserved.