Visitare il Giappone in una settimana: si può?

Con una super offerta trovata nel periodo subito dopo Natale, ho deciso lo scorso anno di andare in Giappone. Sono affascinata da questa terra e da queste tradizioni, ma non ne sono una grande ammiratrice al contrario di tante altre persone. Vista l’offerta mi sono detta “perché no?”

tokyo lanterne

Guardando il calendario e l’aggiornatissimo sito nazionale dove vengono fatte le previsioni per la fioritura, prenoto proprio per essere in Giappone in quel periodo.

Il mio volo diretto Venezia-Tokyo è comodissimo e in 9 ore arrivo in un mondo totalmente diverso da quello da cui ero partita. Anche se dispongo solo di 9 giorni ho cercato di programmare ogni spostamento per minimizzare i tempi morti e vedere quante più cose possibili. Appena arrivati a Tokyo ci rechiamo a ritirare il nostro Japan Rail Pass che avevamo prenotato in agenzia, dopo un’attesa data dai tanti turisti presenti nell’ufficio ci rechiamo per prendere i biglietti del treno per arrivare a Kyoto. Tra queste due città ci sono tanti treni e sarà facile trovare posto su questo mezzo velocissimo.

santuario kyoto

Arrivati a Kyoto iniziamo ad avere i primi problemi a trovare il ryokan dove avevamo prenotato ma la gentilezza e la disponibilità delle persone per strada ci ha fatti arrivare sani e salvi nel nostro alloggio. I ryokan sono gli alberghi tradizionali: si dorme sul tatami, non si cammina con le scarpe da esterno e ogni volta che entri ti viene offerto thè e dolcetti tipici. In molti ryokan è possibile fare anche colazione e pasti tradizionali. A Kyoto ce ne sono per tutte le tasche.

Per muoverci in questa città abbiamo usato la metro visto che era inclusa nel costo del Japan Rail Pass ma anche l’autobus. Infatti, la fitta rete di autobus ti permette di arrivare ovunque e l’abbonamento giornaliero è molto economico se si pensa di fare almeno 4 corse.

la pagoda d'oro

I templi di Kyoto si sono rivelati magici e imponenti. Ognuno con le proprie peculiarità e con i favolosi giardini annessi pieni di fiori e piante curate e ordinate. Ogni tempio ha anche il suo giardino zen e spesso sono presenti anche laghetti o punti panoramici.

Una mattina siamo stati anche a vedere una foresta di bambù velocemente raggiungibile grazie alla metro. Ci sono molti posti in cui è consigliato andare di prima mattina e che vi consiglio di visitare con poche persone. La foresta di bambù è uno di questi perché l’affollamento che raggiunge, soprattutto in un periodo con così tanta gente, è elevato.

L’unico giorno di pioggia intensa è stata la mattina in cui dovevamo vedere il Sentiero della Filosofia. Famoso e consigliato in ogni guida, è un percorso da non perdere nemmeno con la pioggia. I ciliegi sono maestosi e hanno una poesia unica.

giardino fiorito sakura giappone

Tokyo è tutto un altro mondo. Una città fatta di palazzi grandissimi alternati a piccoli vicoli con case bassi e tradizionali. Come se ci fosse un’eterna lotta tra il moderno e l’antico, il presente e il passato. Girare per Tokyo è stato facile grazie al GPS del cellulare, non ci siamo mai persi. E’ stato difficile mangiare nei ristoranti che ci avevano consigliato perché nel momento della fioritura dei ciliegi ci sono tantissime persone e i posti più caratteristici hanno un numero di coperti limitato.

A Tokyo ogni quartiere ha i suoi punti di forza e le sue attrazioni, per pianificare la vostra visita vi consiglio di dividere i quartieri secondo il tempo che avete a disposizione. Immancabile per una bella vista dall’alto è la visita al palazzo del governo dove potete godere di una bellissima e gratuita panoramica di tutta la città dall’alto.

pagoda rossa giappone

Se potete, prenotate la visita alla famosa asta del tonno. Il mercato del pesce di Tokyo è uno spettacolo e anche se l’asta è alla mattina molto presto, lo spettacolo vale l’alzataccia. Se siete stomaci forti, sempre in zona mercato del pesce, ci sono tanti ristorantini di sushi aperti sono alla mattina dove vedrete file lunghissime. Si celano posti tipici e buonissimi!

Non posso dire di aver visto il Giappone, ma sono sicura che a qualcuno sta venendo voglia di immergersi anche solo per una settimana in questa cultura. O sbaglio?

Alice @makeupnonsolo

Non perderti l’emozione di visitare il Giappone durante il Sakura

fiori ciliegio giappone

abiti tradizionali giapponesi sakura

fiori ciliegio sakura

 

Potrebbero interessarti anche...

5 Risposte

  1. Sara fatina ha detto:

    Brava Makeupnonsolo, bellissimo post! E ora mi viene ancora più voglia di andare in Giappone! ^_^

  2. Roberta ha detto:

    Che meraviglia. Visiterò Tokyo e Kyoto il prossimo mese. Non veso l’ora. Spero di trovare la fioritura :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *